< Torna al blog

Nuove funzioni per il Cassetto previdenziale lavoro domestico

inps cassetto previdenziale

Nuove funzioni per il Cassetto previdenziale lavoro domestico

Il Cassetto previdenziale lavoro domestico espande gli strumenti per le famiglie.

I datori di lavoro hanno a propria disposizione da qualche anno il cassetto previdenziale lavoro domestico. Questo strumento, reso noto dall’Inps con il messaggio n. 5182/2017, è stato attivato a dicembre 2017 per chi ha alle proprie dipendenze colf, badanti o baby-sitter.
Il nuovo servizio disponibile sul sito dell’INPS consente a tutte le famiglie che assumono colf e badanti di controllare online lo storico dei pagamenti degli ultimi 5 anni, i pagamenti in sospeso e le scadenze. Nel 2018 è stata aggiunta al cassetto previdenziale anche la funzione “Comunicazione bidirezionale” che consente di prendere appuntamento con un esperto in Sede INPS.
Con il messaggio n. 2561 del 11 luglio 2019 l’INPS informa sulla disponibilità, all’interno del proprio sito, di una ulteriore funzione che permette di gestire gli appuntamenti relativi al Cassetto previdenziale per il lavoro domestico. Questa funzione ha l’obiettivo di aumentare l’interattività con l’Istituto di previdenza.

La nuova funzionalità per la gestione degli appuntamenti presso le Strutture territoriali dell’Istituto è disponibile sia per il profilo cittadino che per gli intermediari abilitati (in possesso di delega attiva), accedendo alla nuova sezione “Agenda Appuntamenti”.

L’INPS chiarisce che: l’attivazione di un appuntamento presso la Struttura territoriale e la sua successiva gestione è disponibile esclusivamente con riferimento a uno o più quesiti già inoltrati tramite Cassetto e che abbiano ricevuto esito negativo o per i quali non si sia ricevuto un riscontro entro un termine prestabilito, fissato in funzione dell’argomento oggetto delle comunicazioni.

Cosa si può fare con la nuova funzione “Agenda Appuntamenti” INPS?

  • creare un appuntamento;
  • cercare e visualizzare gli appuntamenti già inseriti a sistema;
  • cancellare un appuntamento già confermato.

L’utente, per fissare un appuntamento, deve inserire il codice del rapporto di lavoro domestico e indicare i quesiti da trattare durante l’incontro. Inoltre è possibile inserire una nota con i dettagli dell’appuntamento e allegare fino a tre file (documenti in formato PDF, JPEG, PNG O TIFF).

Sarà possibile accedere agli appuntamenti già presenti sulla piattaforma con una funzione di ricerca che permette di selezionare dei filtri: codice del rapporto di lavoro, stato dell’appuntamento e intervallo di date. Per il profilo cittadino è anche possibile includere o escludere gli appuntamenti gestiti da un intermediario. Una volta individuato l’appuntamento si possono vedere i dettagli (es. data, ora, allegati, comunicazioni, etc.), la sede della consulenza e lo stato della richiesta.

Gli stati previsti per l’appuntamento sono: “Confermato” (sia per appuntamenti in programma che per quelli già tenutisi); “Chiuso e Definito” (l’istanza della richiesta è stata risolta e l’utente non si è dovuto andare alla sede INPS); “Cancellato”  (appuntamento cancellato dall’utente o disdetto dalla Struttura territoriale).

Infine, i datori di lavoro domestico possono cancellare l’appuntamento. Questa opzione diventa disponibile solo una volta che appare lo status “Confermato” attraverso la funzione “Cancella appuntamento” presente nella sezione dettagli.

< Torna al blog

Hai domande sul lavoro domestico?

Chiama al numero 06.68210696 / 3285695515

oppure lascia il tuo numero e verrai ricontattato

Send this to a friend